Nascono app e portali contro lo spreco di cibo


Spreco alimentareGrazie anche all’Expo 2015, che ha per tema “Nutrire il pianeta”, negli ultimi mesi sono nate una serie di iniziative, app e piattaforme web, tutte Made in Italy, che promuovono pratiche concrete contro lo spreco di cibo.

Alcuni dati. Secondo i dati FAO, ogni anno nel mondo vengono sprecati 1,3 miliardi di tonnellate di cibo, circa un terzo del totale prodotto per il consumo.L’Eurostat stima in 108 kg la quantità di cibo pro capite che va direttamente dal frigo (o dal piatto) alla pattumiera. La cattiva gestione costa a ogni italiano 500 euro annuali di alimenti non consumati. Il rapporto 2014 di Waste Watcher – Knowledge for Expoquantifica in oltre 8 miliardi di euro il tesoro alimentare che finisce ogni anno nel cestino, secondo i dati FAO questa cifra arriva a 13 miliardi. La media nostrana è più bassa di quella europea ma si può e si deve fare ancora meglio. Per questo motivo stanno iniziando a diffondersi anche nel nostro Paese gli strumenti per azzerare gli sprechi.

Lo scorso mese di novembre è stata presentata a Bologna “La Carta di Bologna contro lo spreco alimentare”.

Da poco in Lombardia è nata una App, Breading, che salva il pane. È stata creata da un team di sei giovani lombardi. Scaricabile gratuitamente per iOS e Android, combatte lo spreco di pane che a fine giornata va buttato.

L’ultima novità è invece la nascita di un portale nato all’interno dell’incubatore delle imprese del Politecnico di Torino chiamato LastMinuteSottoCasa (Lmac), che propone una nuova filosofia di live-marketing di prossimità. Consente ai negozi con prodotti alimentari in eccedenza o in scadenza, di informare i cittadini che si trovano nelle vicinanze del loro negozio dell’opportunità di acquistare prodotti alimentari a prezzi scontati.

Come?

I clienti indicano in fase di registrazione, sul loro smartphone, a che distanza da casa o da qualunque altro luogo, vogliono ricevere le proposte, in tempo reale e da quali tipologie di negozio. L’idea è di mettere insieme i commercianti, che a fine giornata si ritrovano con il prodotto invenduto e i clienti sempre alla ricerca dell’offerta dell’ultimo minuto.

Il progetto ha l’ambizione di arrivare in tutte le principali città italiane.

Una proposta concreta per combattere lo spreco alimentare e uno dei paradossi dei nostri tempi, dove obesità e fame sono problemi inconciliabili per lo sviluppo del pianeta.

 

Il sito di LastMinuteSottoCasa

Per informazioni: info@lastminutesottocasa.it

Advertisements


Categorie:by Donato Troiano

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: