Cinzia merli “cuoca” d’eccezione alla taverna “la Carabaccia” di Bibbona (LI)


Officina Vallini, Emanuele Vallini e Cinzia Merli

Officina Vallini: Emanuele Vallini e Cinzia Merli

La parola “officina” oltre ai significati di “locale attrezzato per la trasformazione del grezzo in prodotto commerciale” o “locale dove si fanno manutenzioni, riparazioni e revisioni” ne ha anche un altro: “l’officina è il laboratorio di un maestro d’arte”.

Proprio alla Taverna La Carabaccia di Bibbona, in Provincia di Livorno, dello Chef Emanuele Vallini e di sua moglie Ornella Cazzola, con la recente e impegnativa ristrutturazione del locale (ho partecipato alla festa per la riapertura il 14 Marzo 2014) ha ricavato un accogliente spazio che si chiama proprio “Officina”.

L’”Officina Vallini – Riparazioni di Gusto” è uno spazio gastronomico, un progetto, un’idea che Emanuele ha fortemente voluto realizzare: creare il suo laboratorio, la sua fucina di arte culinaria.

Ho sempre sostenuto che gli chef più bravi sono degli “artisti” che creano delle vere e proprie opere d’arte che si mangiano.

Emanuele Vallini, nella sua officina, ha incominciato a sfornare nuove ricette e rivisitazioni di quelle tradizionali oltre che a produrre anche alcuni prodotti da asporto come varie marmellate.

 

Poi, per rendere ancora più viva, vissuta e aperta la sua “Officina” ha ideato, in collaborazione con la brava e appassionata Blogger Cristina Galliti (che con la sua cucina e il suo blog Poverimabelliebuoni continua a mietere moltissimi successi) una gustosa, divertente e coinvolgente iniziativa dal nome curioso: “Chi Cucina all’Officina?”.

“Chi Cucina all’Officina?” è un format che si svolgerà a cadenza fissa, una volta al mese nel periodo invernale, e che porterà a cucinare alla TavernaLa Carabaccia personaggi molto noti, del mondo enogastronomico e non, ma assolutamente cuochi non professionisti.

In queste particolari serate il “cuoco di turno” racconterà ai commensali, se stesso, le sue passioni, le sue emozioni con i suoi piatti, intrattenendosi poi durante la cena con tutti i presenti in modo estremamente confidenziale e conviviale.

 

Giovedì 20 novembre 2014 si è svolta la serata inaugurale di “Chi Cucina all’Officina?”, ospite in veste di cuoca Cinzia Merli la titolare dell’Azienda Vitivinicola Le Macchiole di Bolgheri (Livorno).

Cinzia Merli è una donna straordinaria che con intelligenza, polso e volontà, battendosi contro tutte le avversità della vita, è riuscita a portare i suoi vini ai più alti livelli del “gotha” mondiale enologico.

La sua Azienda produce grandi vini (i suoi figli come li chiama Cinzia) che portano i nomi di Paleo Bianco, “Le Macchiole Bolgheri Rosso” l’ultimo nato, “Paleo Rosso“, “Scrio” e “Messorio” il figlio prediletto.

Il segreto di questo successo è dato dalla grande passione di Cinzia Merli per il proprio lavoro, dall’amore per la natura, dal rispetto del territorio e dei cicli della natura e della vite, dall’impegno nella sperimentazione e da un intuito innato. Quest’ultimo le ha permesso di contornarsi di collaboratori super validi che lavorano in armonia totale per il raggiungimento dei traguardi più importanti.

 

Ma torniamo alla serata alla Taverna “La Carabaccia“.

Cinzia Merli, assistita dal bravo Chef padrone di casa, Emanuele Vallini, e dal suo giovane staff, ha preparato un menu dal titolo “L’Orto e l’Aia”, suggerito e motivato dai suoi ricordi familiari di una cultura tradizionale contadina.

Sono state servite le seguenti portate:

– viva la pappa al pomodoro;

– fricassea di durelli e fegatini di pollo;

– lasagnetta ai profumi dell’orto;

– il coniglio che si crede una porchetta;

– super tiramisù

Tutto molto buono e dai sapori sinceri e naturali.

In accompagnamento ai suddetti piatti non potevano mancare, in un connubio perfetto, i buoni Vini di Cinzia Merli: Paleo Bianco 2012, Le Macchiole Bolgheri Rosso 2011, Paleo Rosso 2010.

L’Olio Extravergine di Oliva I.G.P. Toscano, usato per tutta la serata, sia in cucina che su tutti i tavoli, è stato fornito dal Podere “Le Mezzelune” di Bibbona (Li). Il Podere produce con la massima cura, tra le altre cose, due tipi di Olio Extravergine di Oliva I.G.P. Toscano, un blend tradizionale, con varietà Toscane frantoio, leccino, moraiolo, pendolino e maurino, e un monovarietale, con una rara cultivar autoctona del territorio di Casale Marittimo e Bibbona, che ha il nome dell’Olio: “Lazzero“.

 

Durante tutta la cena Cinzia Merli, in perfetta divisa da cuoca, e lo chef/patron Vallini si sono prodigati anche tra i tavoli. Cinzia oltre ad aver cucinato ha anche aiutato a servire i suoi vini illustrandone i molti pregi.

All’accogliente Taverna “La Carabaccia” di Bibbona del bravo Chef Emanuele Vallini ho trascorso un’interessante e divertente serata, intitolata “Chi Cucina all’Officina?”, con una cuoca non professionista d’eccezione: Cinzia Merli.

 

Giorgio Dracopulos

www.ristorantelacarabaccia.it



Categorie:Giorgio Dracopulos

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: