Una vetrina universale per l’Italia


 

Expo 2015

L’Expo 2015 rappresenta per l’Italia una possibilità unica di eccezionale valorizzazione: sono attesi non meno di 20 milioni di visitatori per conoscere come i Paesi partecipanti (già 140 ) pensino di garantire cibo sano e sufficiente per tutti, nel rispetto della Natura e dei suoi delicati equilibri, evitando eccessi ed ingiustizia alimentare.

L’Expo sarà la piattaforma di un confronto di idee e soluzioni sul tema dell’alimentazione; stimolerà la creatività e promuoverà le innovazioni delle aziende.

Costruita come una città, con piazze, ristoranti, luoghi per eventi e concerti, l’area dell’Esposizione sarà un palcoscenico vivo da mattina a sera, animato da migliaia di spettacoli, concerti, laboratori didattici e mostre: attirerà 20 milioni di visitatori.

Naturalmente l’attenzione dei visitatori si concentrerà soprattutto sull’aspetto gastronomico.

Un tema affascinante, in cui l’Italia con la sua cultura alimentare e la sua cucina sana e gustosa avrà un ruolo centrale. La cucina italiana rappresenta infatti la più compiuta realizzazione storica della “Dieta Mediterranea”, a sua volta Patrimonio Immateriale dell’Umanità, secondo l’Unesco.

Il concetto di “dieta mediterranea fu infatti elaborato dal medico Americano Ancel Keys (non a caso durante la sua permanenza nel Cilento) su base eminentemente statistica. Ma come è possibile trovare delle similitudini nell’alimentazione ad esempio di Greci, Marocchini ed Italiani?

La ragione va ricercata nella storia: tutti questi territori hanno fatto parte a lungo dell’Impero Romano, che ha comunicato a tutti i suoi cittadini un identico schema alimentare (e di vita). Naturalmente quando pensiamo all’alimentazione romana non dobbiamo pensare a Petronio o Apicio, che parlano di abitudini di vita proprie di una ristretta cerchia, ma a quelle usuali fra la popolazione comune.

Nonostante le diverse influenze e modifiche storicamente verificatesi dopo la caduta e la disgregazione dell’Impero, questo patrimonio comune è rimasto in tutto il bacino del Mediterraneo e per questo è possibile appunto parlare di “Dieta Mediterranea”.

E come sul piano linguistico si può dire che l’italiano è il più diretto discendente dal Latino, così la cucina Italiana è quella che meglio riflette i principi della Dieta Mediterranea. Perciò abbiamo tutte le carte in regola per valorizzare la nostra Cucina.

In questo ambito i valorosi Chef italiani sparsi per il mondo hanno un’occasione eccezionale per contribuire a quest’opera e contemporaneamente per far risaltare l’italianità (autentica!) della propria cucina: l’acquisto di biglietti dell’Esposizione Universale per farne omaggio ai propri migliori Clienti o per rivenderli.

Per informazioni sulle modalità di questa vendita, realizzabile semplicemente via internet potete contattarmi: paganoprom@hotmail.com

 

Gianluigi Pagano

 

Expo 2015



Categorie:By Gianluigi Pagano

Tag:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: