UN LIBRO DI RICETTE, UNA GARA GASTRONOMICA E MOLTO CUORE DI BIMBI: “L’ORA DEL PATÉ”.


 

Negli Stati Uniti d’America, nel novembre 2006, due grandi appassionate di cucina, soprattutto Italiana, titolari di due Blog specializzati, Lisa “La Mia Cucina” e Ivonne “Cream Puffs in Venice”, decisero di mettersi in gioco e di fare una gara, tra di loro, su dei salatini fatti con la medesima ricetta.

 

Rimaste entusiaste da questa esperienza la replicarono il mese successivo, invitando altri due Food Blogger, e sfidandosi con i biscotti.

 

Nei mesi seguenti la gara vide aggiungersi, grazie alla potenza del web (www = world wide web = ragnatela che gira intorno al mondo), sempre nuovi appassionati e questo iniziale gruppo venne battezzato “The Daring Bakers” (Gli Audaci Fornai).

La parola Inglese “daring”, come al solito, ha molti significati in Italiano (audace, ardimentoso, ardito, baldo, coraggioso, colui che osa) in questo caso mi è piaciuto tradurla con “audace”.

 

Passarono alcuni anni e da molte parti del mondo si sono avvicinati a questo divertente gioco moltissimi altri/altre amanti della cucina, tanto che, nel 2009, queste centinaia di appassionati sono stati battezzati con il nome “The Daring Cooks” (Gli Audaci Cuochi).

 

Oggi “The Daring Bakers” e “The Daring Cooks” fanno tutti parte del grande gioco internazionale gastronomico (challenge = sfida), che fa capo all’omonimo sito, “The Daring Kitchen” (L’Audace Cucina).

 

Prendendo spunto da quando finora detto una Food Blogger Italiana, Alessandra Gennaro, esperta e super acculturata, non solo in campo gastronomico, ha ricreato tra le pagine del suo Blog “Menu Turistico” (tenuto con l’amica Daniela), una sfida simile a quella d’oltre Oceano, la “MTChallenge” .

 

Tutto è iniziato, nel maggio 2010, con il “numero zero- la ricetta dell’uovo fritto”.

 

Diversamente dalla versione Americana che da spazio solo al vincitore della gara, quella Italica riconosce a tutti i partecipanti la soddisfazione di pubblicare le loro realizzazioni tramite i vari collegamenti con i Blog o con i più diversi link.

 

La sfida “MTChallenge” si gioca ogni mese dell’anno, escluso agosto e dicembre, ed è regolamentata in maniera severa, accurata e dettagliata: sembra quasi che il regolamento lo abbia scritto un magistrato ……….

Questa “gara gastronomica” è piaciuta moltissimo e ha avuto un immediato riscontro, oggi è il gioco più frequentato e famoso dei Food Blogger e degli appassionati di cucina sul web in Italia.

 

Dal gran numero di ricette inedite archiviate, oltre 5.000, nasce la collana “I Libri dell’MtChallenge”.

 

Il primo volume della collana, pubblicata dalla nota Casa Editrice Genovese “SAGEP Editori” , è intitolato “L’Ora del Paté”.

 

Il “pâté”, in Italiano “pasticcio” (siamo drasticamente battuti dalla fascinosa terminologia Francese), e altre preparazioni simili, hanno una lunga storia praticamente diffusa in moltissimi Paesi del Mondo.

 

Il termine “pâté”, si riferisce alla pasta che, creando un effetto involucro, ricopre questo tipo di preparazione.

 

Oggi però il “pâté” è praticamente diventato sinonimo di “foie gras” = “fegato grasso” (potenza dei cugini d’Oltralpe), di anatra o di oca, fatto ingrossare tramite un’alimentazione forzata degli animali.

 

Il “fegato grasso” delle oche è un alimento usato da secoli.

Se ne trova traccia già in un bassorilievo ornamentale di un sepolcro Egiziano (nella tomba di Mereruka, importante sacerdote della piramide di Teti) scoperto nella grande necropoli di Saqqara, 30 km. a sud del Cairo, risalente alla Quinta Dinastia (nove Faraoni regnanti in Egitto nel periodo denominato Antico Regno, dal 2500 al 2350 a.C.), si vedono dei servitori che prendono per il collo, rimpinzandole, oche e anatre con delle palline di cibo e, successivamente, belle piene, le stesse si dirigono a dissetarsi.

 

Attraverso i Greci e poi i Romani il “fegato grasso” si è diffuso e trasformato nei secoli fino a giungere ai nostri tempi.

 

La leggenda indica il cuoco, di origine Normanna, Jean Joseph Close (1757-1828) come l’inventore del “pâté de foie gras” (o almeno qualcosa di più simile a quello attuale).

In realtà Close , il responsabile della cucina del Maréchal de France Louis Georges Érasme de Contades (1704 – 1795), Governatore dell’Alsazia, ebbe l’idea di avvolgere il “pâté de foie gras” in uno strato sottile di farcia di vitello e di ricoprirlo con una crosta di pasta. Naque così il “pâté  alla contado” uno dei primi prodotti su larga scala quando il Cuoco si mise a lavorare in proprio.

 

Ma torniamo al Libro “L’Ora del Paté”.

 

Il Libro di 144 pagine, nel formato 17×24 cm., ha un’accattivante brossura con bandelle, ed è uscito da pochissimo, proprio a dicembre 2013.

 

La prima tiratura è stata un super successo, è andata esaurita in solo 6 giorni sfruttando il mantra “Questo Natale basta biscotti”.

 

Il volume contiene 41 ricette di pâté (più altre di preparazioni collegate), pani, cracker, grissini, burro e composte, il tutto “condito” con numerosi e poco conosciuti aneddoti storici oltre a molti suggerimenti tecnici e simpatiche curiosità.

 

Lo stile è molto gradevole e innovativo, sia nella grafica che nelle moltissime illustrazioni e composizioni fotografiche.

 

L’Ora del Paté” è stato curato dall’ideatrice Alessandra Gennaro, le illustrazioni sono di Roberta Sapino e le fotografie di Sabrina de Polo.

 

La prima presentazione del volume è avvenuta il 5 dicembre 2013, data dell’uscita, a Genova, poi sono seguite, prima di Natale, quella di Novara, a gennaio 2014, quella di Milano, e a febbraio a Firenze.

 

Giovedì 27 marzo 2014, alle ore 18.00 presso la “Feltrinelli Librerie”, di via Di Franco 12, il Libro “L’Ora del Paté” è stato presentato anche a Livorno.

 

Alla presentazione di Livorno hanno partecipato Alessandra Gennaro, Fabrizio Fazzari (responsabile, per la Sagep Editori, della progettazione, editing e promozione dei libri), Cristina Galliti (Blogger e coautrice) e la brava giornalista enogastronoma Eleonora Cozzella.

 

Eleonora ha ben introdotto l’argomento inquadrandolo simpaticamente anche dal punto di vista storico, Cristina ha raccontato l’entusiasmo dei partecipanti dell’ “MTChallenge”, Alessandra ha descritto le emozionanti fasi dalla nascita dell’idea alla realizzazione del Libro, Fabrizio ha espresso tutta la sua soddisfazione per aver messo in cantiere il progetto di questa nuova Collana.

Fabrizio ha sottolineato, con enfasi, che le autrici e le partecipanti al libro hanno voluto sostenere, con utili derivati dalle vendite, il Progetto “Cuore di Bimbi” della Fondazione “Aiutare i Bambini”di Milano.

 

Alla fine le molte persone presenti hanno potuto acquistare il Libro, ovviamente con dedica.

 

A dimostrazione dell’impegno delle Blogger dell’ “MTChallenge” alcune di loro, arrivate anche da lontano, hanno preparato, per tutti i presenti, alcuni vassoi di simpatici stuzzichini a base di pâté con ricette del Libro.

 

Il buffet è stato accompagnato da buoni Vini della “Tenuta Poggio Rosso” di Populonia Stazione, Piombino (LI), serviti con grande professionalità da Giovanni Raimondi Sommelier F.I.S.A.R. Delegazione Storica di Livorno.

 

Credo che niente sia più adatto a descrivere “L’Ora del Paté” se non l’inizio della frase scritta all’interno della copertina, sulla bandella del Libro stesso: “Non è solo Francese – Non è solo Foie Gras – Non è solo per le grandi occasioni – E’ facile da preparare, versatile, raffinato, pieno di sorprese, in una parola è il pâté come non lo avete mai visto …… omissis …………..”

 

Che altro dire, “L’Ora del Paté” è un bel libro non solo di dettagliate ricette, ma anche una divertente gara gastronomica e molto, moltissimo “buon cuore di bimbi”.

 

Giorgio Dracopulos

 

 

http://www.sagep.it/easyStore/SchedeVedi.asp?SchedaID=2081

 

http://www.mtchallenge.it/

 

http://www.aiutareibambini.it/

 



Categorie:by Marco Medaglia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: