Un altro gradino…U


Un altro gradino…U

Untitled1

Certo che a ben guardarmi indietro sono sicuro che avrei avuto difficolta’ ad immaginare una vita come quella che sto facendo, grandi soddisfazioni ma anche grande fatica, a volte mi passa davanti nei rari momenti in cui poso il sedere sulla sedia in ufficio di pensare che forse sto’ sbagliando qualcosa, sento che c’é qualcosa che non va, lavorare a partire da quando levi dal testa dal cuscino sino a quando la riposi sopra sette giorni su sette é un sacrificio che non pago solo io ma tutta la mia famiglia, questa testardaggine a voler a tutti costi dimostrare che ce la posso fare anche se l’ho gia’ dimostrato, sara’ il mio sangue calabro e sardo? Magari, comunque qualcosa di vero potrebbe anche esserci, cultura, voglia di riscatto da un’infanzia dove a volte con i fratelli siamo dovuti andare a dormire la sera con i morsi allo stomaco.

Quando cominciai la mia carriera pensavo solo a diventare Chef e in effetti a 18 anni lo divenni, poi capii che era troppo presto e che avrei avuto grossi problemi a crescere tecnicamente e feci in maniera molto intelligente qualche passo indietro, ma da Chef mi posi da ubito un’altra meta, quella di aprirmi il mio ristorante ed é quello che feci, non pensavo invece di voler fare altre mille cose, da un pastificio di paste ripiene a una evoluzione del mio ristorante Peperoncino ad un fastfood di qualita’ dove servo solo 3 paste 8 pizze 1 dolce e 1 insalata. Mentre vi scrivo ho la febbre eppure ancora lavoro, ho provato a starmene a casa ma m’innervosisco, cammino avanti e indietro tra le stanze e mi sale la febbre mentre adesso che sono le 7 di un sabato sera prima dell’orda furiosa comincio a sentirmi meglio, ho sempre detestato i fast-food ed ora mi trovo a inventarmene uno. Posso riuscire a dare la stessa qualita’ ma offrirla ad un prezzo ridicolo senza perderci? Vedremo, se l’eperimento funziona ho gia pronti altri 2 posti. La cosa che mi eccita di piu’ e la parte logistica, sto costruendo un laboratorio dove verra’ preparato tutto dalle palline per la pizza alle  paste fresche, le salse I dolci etc, sia per i futuri fast-food che per il ristorante, riesco a tagliare un cuoco in cucina e a metterlo in preparazione con turno fisso dalle 9 del mattino alle 6 del pomeriggio libero la domenica, ho la fila per quel posto, ho acquistato un CombiStar da Angelo Po per tutte le preparazioni, e siccome sono il dimostratore unico per Angelo Po in Turchia sono riuscito a strappare un ottimo sconto, anche la cucina del fast-food é 100% Angelo Po e sono il primo in assoluto a metterla in questa tipologia ristorativa come questa in Turchia. Sto costruendo anche delle vetrinette per vendere I miei prodotti, bottigliette di olio affumicato, sali colorati naturali affumicati, salse al pesto e bolognese, giardiniere e funghi trifolati, etc. Ho sempre la paura di non sentirmi piu’ uno Chef ma un imprenditore, eppure mi basta mettermi la giacca come stamane fare I test per il nuovo menu che mi diverto come un bambino, ho fatto delle costolette di manzo al miele limone e zenzero con la cottura dolce sottovuoto e dopo solo tre ore e mezza in cucina ci siamo mangiati qualcosa che mi ha emozionato tanto da inumidirmi gli occhi, mi fa sentire cosi’ bene cucinare, forse perché é il mio mondo tranquillo, l’unico posto dove mi trovo a mio agio, so’ ad occhi chiusi attraversare la cucina aprire un cassetto e tirarvi fuori le bocchette della tasca, oppure dirvi cosa ho nel terzo ripiano del secondo frigo in fondo, se mi dici quante uova ho nel frigo ci arrivo molto vicino, mentre quando vai a parlare con gli avvocati, il contabile, I fornitori, I clienti, I manager di sala, l’idraulico o chichessia ecco che mi devo sforzare a qualcosa di non naturale. Certo se avessi I soldi per permettermi una segretaria…magari pure carina…e magari anche disponibile…bhe allora credo che raggiungerei l’apice ;)))

 

Un abbraccio a tutti si ritorna in cucina.



Categorie:"Lo sapevate che...." by Daniel Evangelista

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: