«La Cucina Italiana nel Mondo verso l’Expo 2015»


«La Cucina Italiana nel Mondo verso l’Expo 2015»

In scena c’è il Made in Italy del gusto con tanti celebrity chef che preparano piatti gourmet in centinaia di blasonati locali in tutto il mondo

unnamed

Il magazine on-line INformaCIBO, in collaborazione, tra gli altri, proprio con il “nostro-vostro” CIM – Chef italiani nel mondo, e con il patrocinio dell’Expo 2015 Milano, sta chiamando a raccolta centinaia di grandi chef che seminano buone idee in tutto il mondo, ai quali si sono aggiunti astri nascenti della cucina italiana iscritti all’UIR – Unione Italiana Ristoratori, presieduta dallo stellato Michelin Igles Corelli.

Una tavola sterminata in grado di unire migliaia di chef italiani sparsi nei ristoranti di tutto il pianeta e di dare il via alla marcia di avvicinamento verso l’Esposizione universale di Milano dell’anno prossimo.

Per tutti l’impegnativo compito di preparare una ricetta inedita con i migliori prodotti del made in Italy, che poi inseriranno nei menu dei rispettivi ristoranti in Italia e all’estero dal 22 al 27 luglio 2014.


Questa raffinata kermesse internazionale denominata «La Cucina Italiana nel Mondo verso l’Expo 2015» nasce in collaborazione col Consorzio del Prosciutto di Parma, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Fabbri 1905 e il sostegno di Parma Alimentare, Cibus, Alma, Apt dell’Emilia Romagna, Parmigiano Reggiano Bonat Medaglia d’Oro, Ifse Scuola di Cucina, ITS Italy to Savour, Network Degusta e tanti altri.

E’ un tour gastronomico che promuove i prodotti di eccellenza made in Italy, con in primis il Prosciutto di Parma, il Parmigiano Reggiano e Fabbri 1905, e nello stesso tempo mette in risalto la creatività degli chef tricolori che lavorano in Italia e all’Estero”, spiega il direttore di INformaCIBO Donato Troiano.

Cinque piatti per far conoscere nel mondo la cucina italiana

La Cucina Italiana nel Mondo verso l’Expo 2015” quest’anno viene declinata in cinque piatti: “Il territorio in cucina (col Parmigiano Reggiano e non solo)”, “Il Panino da Re (con il Prosciutto di Parma e non solo)”, “Dolce Italia (con prodotti Fabbri 1905 e non solo)”, “Il Gelato nel Piatto con i prodotti Dop ” e “I piatti delle Cucine regionali”.

 

Gli obiettivi della manifestazione

Valorizzare il territorio, attraverso i suoi prodotti d’eccellenza, difendere la qualità della nostra cultura gastronomica e preservare l’autentica cucina italiana nel mondo

 

I testimonial che hanno preparato i primi piatti sono stati: da Hong Kong Marco Medaglia, Presidente del CIM – Chef italiani nel Mondo; daProvidence Walter Potenza, Presidente di Ciao Italia (Associazione dei Ristoranti Italiani nel Mondo); da Bergamo Fabrizio Barantini, coordinatore dell’UIR, Unione Italiana Ristoratori e da New York Bruno Serato, il cuoco dal cuore d’oro.

Per saperne di piùwww.cucinaitaliananelmondo.it

Per informazioni: dtroiano@informacibo.it

 

 

I celebri chef “Testimonial” dell’iniziativa con le loro prime ricette

Da New York Bruno Serato, il cuoco dal cuore d’oro

Il Panino al Prosciutto di Parma & caviale, spinaci e Parmigiano Reggiano”

Serato è un cuoco italiano che partito per gli Usa e stabilitosi in California, in questi ultimi dieci anni è diventato uno dei cuochi più affermati d’America e i suoi ristoranti sono frequentati dai nomi più illustri dello star system americano, fino ad essere frequentato anche da due Presidenti degli Stati Uniti. Ma quello che lo ha reso popolare e straordinario è il suo impegno a sfamare tutti i giorni 600 bambini poveri d’America. La sera dell’Epifania 2014 su RaiUno davanti a Antonella Clerici e agli spettatori italiani lo chef Serato e i suoi cuochi hanno firmato l’impegno ad allargare anche in Italia la sensibilità e il lavoro di solidarietà che già viene svolto in America. Da ricordare come Serato è al lavoro per coinvolgere nella sua opera alcuni ristoranti italiani ed ha partecipato, lo scorso mese di novembre a Milano, al Forum on Food and Nutrition organizzato da Barilla Center for Food & Nutrition.

Da Providence Walter Potenza Presidente di Ciao Italia (Associazione dei ristoranti Italiani nel Mondo)

La stozza”: Panino degli agricoltori con prosciutto di Parma, ricotta di pecora e radicchio grigliato

Walter Potenza, abruzzese di Giulianova, è Presidente di Ciao Italia (Associazione dei Ristoranti Italiani nel Mondo), risiede nella citta’ di Providence, capitale dello stato del Rhode Island negli USA, la seconda città del New England in ordine di estenzione, dopo Boston. Nel 1995 ha aperto una scuola di cucina negli Usa con succursali travel & cooking in Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio. Nel 2000 Potenza entra nel business dello specialty food con il brand “Chef Walters Fine Foods”. Il suo ultimo e omonimo ristorante “Potenza” (struttura nella lista “Q” dell’ISNART del Nord America), offre una varietà di menù che vanno dalla cucina storica dell’Impero Romano alla cucina Rinascimentale e Cortigiana, con conseguente enfasi sulla cucina Sefardita Giudeo-Italiana nei Ghetti d’Italia.

Da Hong Kong Marco Medaglia, Presidente del CIM – Chef italiani nel Mondo:

Panino aperto al Prosciutto di Parma”

Marco Medaglia, talentuoso chef abruzzese, è Presidente del CIM – Cuochi italiani nel Mondo, uno dei più autorevoli gruppi di chef italiani che diffondono all’estero la cultura culinaria made in Italy. Nel 2005 compie la sua prima esperienza in Asia nel lussuosissimo “Sandoway Resort“ in Myanmar, dove nasce il suo grande amore per l’Asia. Nel 2006 si trasferisce in Indonesia al Ristorante “Puro“ nella citta di Jakarta, ristorante della compagnia Ismaya, leader nel settore Ristorativo della capitale Indonesiana. Dal 1 giugno 2013, dopo una lunga esperienza nei migliori ristoranti all’estero, intraprende la nuova avventura di Executive chef nel prestigioso ristorante Angelini, all’ Hotel ***** Shanri-La di Kowloon di Hong Kong.

Fabrizio Barantini, leader dell’UIR, Unione Italiana Ristoratori

Pagnottella rustica con Prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano, salsa tonnata e finocchietto selvatico”

Fabrizio Barontini, Chef e coordinatore nazionale dell’Unione Italiana Ristoratori, Responsabile degli Chef for Events U.I.R, è un vulcanico interprete della cucina di mare. Date le sue origini imperiesi è uno chef amante della cucina di mare che ha saputo sposare con la cucina del lago (dove si é trasferito per ragioni di cuore). Ogni suo piatto è curato nei particolari ed esprime una profonda conoscenza della materia prima, oltre a una spiccata creatività che gli fa azzardare abbinamenti che sono davvero molto interessanti e particolari.



Categorie:by Donato Troiano

Tag:, , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: