Pasta e zucca


Per chi non lo sapesse le “cocozza” in dialetto napoletano è la zucca.

E sulla cocozza in questione riporto questo fatterello, che riporta anche il mio amico Lello Bracale, nel suo Blog e che spiega il significato dell’espressione:

COMME CUCOZZA ‘NTRONA, PASCA NUN VENE PE MMO. Traduzione:: Se ci atteniamo al suono della zucca, Pasqua è ancóra lontana. Id est:: se ci atteniamo alle apparenze, le cose non vanno come dovrebbero andare, o come ci auguravamo che andassero.

Un curato di campagna aveva predisposto una vuota zucca per raccogliere le elemosine dei fedeli e con il ricavato celebrare solennemente la pasqua; però il suo malfido sagrestano, nottetempo sottraeva parte delle elemosine, di modo che quando il curato andò a battere con le nocche sulla zucca per saggiarne il suono, avvertí che la zucca era ancóra troppo vuota e proruppe nell’esclamazione in epigrafe, né è dato sapere se scoprí mai il ladruncolo.

Di questi tempi i banchi dei nostri fruttivendoli si riempiono delle prime zucche autunnali.

Quella utilizzata per la “pasta e cocozza” qui nel napoletano, è di quelle allungate, con la buccia scura e la polpa intensamente colorata di arancione, e,  quando la scocozzate jesce l’addore, emana cioè un profumo lieve eppure intenso

Questo piatto, è comune a molte altre regioni d’Italia, ma nella sua versione napoletana, a differenza della prevalente usanza centro- settentrionale, non è cucinata con la cipolla, ma è stufata in un fondo a base di aglio e peperoncino ed alla fine viene profumata con abbondantissimo prezzemolo finemente tritato.

Nel  suo “Ventre di Napoli” Matilde Serao racconta che spesso nei bassi si mangia:

una minestra, quando ne è tempo, di zucca gialla con molto pepe.

E nella Guida Gastronomica d’Italia del Touring Club del 1931 viene descritta come piatto tipico della Campania una ricetta di Zucca rossa e pasta:

Zucca cotta con olio sino quasi alla consistenza d’una salsa, che s’aggiunge ai maccheroni.

Per la pasta, si consigliano i tubetti grandi.

Ingredienti:

– “Cocozza” kg 1

– “tubettoni” g 500

– Aglio due spicchi

– Prezzemolo 1 mazzetto abbondante

– Olio EVO q.b.

– Peperoncino piccante 1 pezzetto

– Sale

pastaecocozzaEsecuzione

Tagliate la zucca a dadini

Soffriggete in tegame alto l’aglio, finemente sminuzzato, ed il pezzetto di peperoncino in olio,

Aggiungete la zucca, abbassate la fiamma e fate lungamente stufare a recipiente scoperto fin quando la zucca non si disfa.

Se necessario, durante la cottura aggiungete qualche cucchiaiata di acqua, o meglio di brodo vegetale e salate.

Cuocete in acqua salata a mezza cottura la pasta.

Prima di scolare la pasta aggiungete un mestolo dell’acqua di cottura della pasta alla zucca, poi aggiungete la pasta nel tegame e lasciate completare la cottura lentamente.

Quando la pasta è ancora ben al dente spegnete il fuoco, coprite il legame e lasciate riposare e poi servite con il formaggio grattugiato e il prezzemolo tritato abbondante.

 

Angie Cafiero

Annunci


Categorie:By Angie Cafiero

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: