Involtini di Triglie con cuore di provola affumicata e pomodorini al pendolo


TriglieAttualmente in Italia nel Mediterraneo si pescano due specie di Triglie, la Triglia di scoglio e quella di fango o fondale.Questa varietà di pesce vive e si sposta solo in acque miti e temperarte non molto profonde qali sono le nostre coste mediterrane.In prossimità delle coste Spagnole sono stati

Triglia di scoglio

Triglia di scoglio

segnalati dei casi in cui il pescato di Triglie aveva nel suo insieme una specie che é emigrata dall’Oceano Indiano o Mar Rosso,questo purtroppo sta avvenendo per via del riscaldamento progressivo del Mediterraneo dovuto all’effetto serra (ormai l’effetto serra sembra entrato a far parte

Triglia di fango

Triglia di fango

della nostra quotidinità fa notizia solo quando ci sono alluvioni o catastrofi imputabili al cambiamento del clima ). La sua pesca avviene con reti da posta o strascico,io personalmente non condivido lo strascico inquanto tenendo conto della massima bravura dei lupi di mare qualche danno all’ecosistema lo si crea sempre.La triglia per mio modesto parere è uno dei pesci più delicati e saporiti che si trovano oggi in commercio sui banchi del pesce.

Filetti di Triglie con cuore di provola e pomodoro PachinoInvoltini di Triglie con cuore di provola affumicata e pomodorini al pendolo

Ingredienti per 4 persone:

6  Triglie abbastanza grandi

2 fette spesse di scamorza affumicata

6 pomodorini tagliati a metà

sale e pepe q.b.

prezzemolo tritato

olio extravergine di oliva

4 cucchiai di vino bianco secco

12 foglioline di basilico

Procedimento

Cominciamo questa preparazione eviscerando e squamando le triglie.Ora ne possiamo ricavare i nostri filetti,dopo averli ben spinati e lavati disponiamoli sul piano di lavoro. Salare e pepare in giusta misura secondo i propri gusti. Spolverare con del prezzemolo tritato,tagliate a cubetti la scamorza affumicata. Mettete su ogni filetto un cubetto di scamorza,di fianco alla scamorza aggiungete un mezzo pomodorino già condito con sale,pepe ed olio e la fogliolina di basilico fresco. Arrotolate i filetti e disponeteli in una terrina,versarvi l’olio ed il vino bianco,aggiustare con sale e pepe. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 10 minuti.

Servire ben caldi per evitare che la scamorza si rapprenda nuovamente.

Una  variante della ricetta prevede la buccia grattugiata di un limone non trattato unita al prezzemolo,e con il succo unito al fondo di cottura.Ultimata la cottura si possono servire su delle foglie di limone possibilmente non trattato.

Chef Gerardo Del Duca

Annunci


Categorie:By Gerardo Del Duca

Tag:, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: