Il Miglior Cliente Al Mondo – Parte Prima


Il miglior cliente al mondoFaccio il cuoco da  40 anni, ed e’ da 40 anni che mi sento sotto esame, Ogni qualvolta che produco anche la piu’ semplice delle Insalate.

Clienti, vicini, colleghi,rotocalchi, macchine fotografiche, Social networks, amici, critici  o ex-gommisti.

Facciamo qualche giochino con i numeri;

In 40 anni, a parte qualche sabbatico qua e la’ ho sempre lavorato

Cominciamo quindi con un dato; ho preparato il cibo per 40 persone al giorno, tenendo bassa la media e considerando che tra le mie esperienze ci sono un ippodromo, un record del mondo ( 45.000 porzioni di torta)  e qualche mega biergarten in Germania. Mi limito ad una media piuttosto bassina.

Diciamo un ristorante di livello medio.( cosa significa medio?)

Direi altresi’ che 104 giorni liberi( due alla settimana ) liberi + 30 di vacanze e 15 giorni di vacanze pubbliche sono numeri accettabilissimi, anche se rari. Debbo  includere una decina di giorni di malattie improvvise, cugini lontani morti, acqua nell’appartamento e cane dall’estetista.

Fanno un totale di 159 giorni inattivi e 195 giorni all’attivo.

Moltiplicando i giorni attivi ai clienti serviti avremo questi  numeri:

7.800 clienti all’anno hanno usufruito del mio servizio.

Insomma…fino ad ora 312.000 umani.

Hazz, esclamerebbe Un amico.

Ma chi sono queste persone che per una volta almeno il destino mi ha messo davanti ?

Difficilissimo estrapolare una sintesi di cliente  tra 5 continenti

E tantissime tipologie di ospitalita’, da alcune case reali alla mensa dei muratori Calabresi,( incavolatissimi per via del cibo “da checca” che preparavo. Si era nel periodo delle famose rivisitazioni in chiave moderna e con occhio alla salute dei consumatori. I muratori non apprezzavano, sicché mi costrinsero a tornare di nuovo ai “ Boccolotti al sugo ).

Ma anche se non posso fare cernite o ricordarmi i nomi di tutti, posso comunque descrivere ciò che il mio occhio allegro ha osservato durante tutti questi anni.

Vorrei per una volta cambiare ed invertire i ruoli. Vorrei dare io un giudizio al mio cliente, una valutazione del suo comportamento e del suo stile.

Quello che segue sono delle immagini molto approssimative di alcune tipologie di cliente, non ci sono basi scientifiche o sistemi riconosciuti per la valutazione del cliente. E’ una leggera riflessione sulle nostre paure di giudizio da parte dei nostri clienti e lo dico francamente una ” vendetta “ meritata .

Nel nostro mestiere il Cliente ha sempre ragione, chi lavora a livelli alti sa quanto questa cosa sia vera, ed ecco dunque alcuni di coloro che “hanno sempre ragione”, la selezione tra i miei 312.000 e’ senza particolare significato, Just Random.

Buon divertimento.

DIGITAL TECNO CLIENTE

Siamo nell’era del digitale, nell’era in cui non vieni piu’ guardato in faccia, nell’era in cui le persone sono chine sul “device”, messi a testa in giù dalle nuove tecno abitudini. A Testa in giù citava il nostro Sergio Leone già al tempo dei Spaghetti-Western. ( e’ più deleterio per il Western o per lo Spaghetto la combinata?)

Ed e cosi’ che oggi li accogliamo nei ristoranti, entrano che ancora hanno la testa china sull’ i-phone 6 , magari già pregustando la profumata foto di quello che mangeranno….

E gia’..perche’oggi i social network online, riescono a coprire piu’ ristoranti e Mangerie varie Di quanto le riviste e le critiche possano raggiungere. Facile avere le informazioni, giudizi ,foto, costi ed il menu nel proprio schermetto con un battito di tastierina.

Cosa non di poco conto se consideriamo che i Network portano alle casse del ristorante più coins del rotocalco, o critico o giornalista qualsivoglia salvo i casi dove l’universalità dello chef e’ conosciuta anche dalla massa pagante.

Ma torniamo al nostro moderno cliente, che ha gia’  fotografato il posto occupato e la mice-en-place sul tavolo, ed ha già mandato La foto ad un suo amico, che con un sms in risposta gli confermerà : < si, e’ proprio lo stesso ristorante> ..veloci

I giovani oggi eh!!!

Una volta come d’incanto la persona si trasforma in cliente.

Ha fame.

Comunica gentilmente con il cameriere ed alla fine delle scelte rimette la testa giù, sull’ I-Phone per ritirarla su di scatto e chiedere un bicchiere di vino “Primitivo” non curandosi della  battuta dell’esperto vinaiuolo < così vecchio il vino non lo abbiamo>.In realtà la testa e’ di nuovo sul tablet. La Rialzerà solo per mangiucchiare e scattare foto ad ogni piatto e all’etichetta del Vino.Ed e’ solo al momento del conto che si prende cura della ragazza dall’altra parte del tavolo, ma in un altro Tablet.( pianeta )

VOTO 4

CLIENTE MANAGER da un Mese

Lavora come responsabile in qualche ufficio di “ corporate “ e si può permettere qualche Lunch etto più intrigante del solito break food. Si presentano in Due o tre al Massimo, per il mezzogiorno, accravattati. Giorno preferito il Venerdì, non si può pranzare da soli il Venerdì, e’ giorno di sunto e pura ciaccola, prima del week-end  di cuvee’; Moglie, figli, visite parenti e social crap come golf o barchetta.

Il Venerdi’ si vende alchool, lo scaltro ristoratore lo sa.

Le persone in questo caso non diventano mai clienti, ma si limitano a consumare il cibo per poter bere e parlare di propri casi . Vino e steaks medium rare per tutti e tre, finiranno di mangiarla fredda dopo il plauso per la perfezione della cottura.

VOTO 3

CLIENTE SABATO

Quando si tratta di uscire la sera con la nuova tipa, la scelta del Ristorante e’ meticolosa, e la scelta deve assolutamente cadere su un ristorante trendy e con un eccitante nuovissimo menu.,

Non puo’ non fare il “ Figurone” quando entra nel ristorante , la sua prima preoccupazione e’ vedere vedere se il partner e’ sufficientemente “delighted” dalle apparenze.

Non c’e’ scelta del tavolo, ha dovuto prenotare, il locale da urlo e’ sempre pieno. La sensazione di appartenenza ad un mondo inavvicinabile ai più e’ concreta, si può tagliare l’aria con un coltello.

Un po’ di show nella scelta del Vino e uno sciorinio di saperi sugli alcali e tannini, e con la partner già alticcia ..senza vino, la serata prende una curva interessante.

L’ordine delle vivande e’ raffinato e “caro”, molto caro.

Hanno scelto delle ricette con Tartufi , abaloni , zafferano, e cuori di sedano con la chiara intenzione di stordirsi di profumi erotici.

Nell’attesa visitano alternativamente le toilette per lavarsi le mani…….. Apparentemente.

Non mangeranno moltissimo ma chiacchiereranno tutta la sera al tavolo con eccitazione ed occhi lucidi, Al momento di andare pagheranno il conto con le cartemonete ancora arrotolate ed umide di naso.

VOTO 2

CLIENTE BUONTEMPONE

Sono buontemponi, amici da lungo tempo e si vedono quasi sempre una volta al mese al ristorante, scelto quasi sempre per necessita’ piu’ fisiologiche che di stimolo avventuriero. Entrano in qualsiasi ristorante che non abbia pianoforte , violini o buttadentro in livrea..

Ordinano velocemente concentrandosi anche sui numeri al fianco delle vivande, le scelte saranno guidate dalla proporzione quantita’ e convenienza, In genere finiscono il pane prima dell’arrivo delle vivande sul tavolo. Niente vino, ma una o due sane Birre.

I Cibi li vogliono pieni di salsa per poter scarpettare .

Parlano molto e mangiano velocemente, cosi’ velocemente che il cameriere non si accorge che sono già usciti, lasciando di

Mancia il conto intero da pagare. Hanno comunque apprezzato.Il cibo.

VOTO 6

Tartufo Rosso

 

Annunci


Categorie:By Serafino Di Giampaolo

Tag:, , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: