TURISMO E GASTRONOMIA: UNICA RISORSA PER L’ITALIA


                                          E’ sempre più necessario rafforzare ed unificare la nostra offerta, creando anche un codice delle ricette tradizionali

L’Italia è come un bambino a cui si chiede che cosa farà da grande; per la verità è un po’ che cerca la propria strada, prima puntando sull’industria meccanica e soprattutto automobilistica (non solo FIAT ma Lamborghini, Maserati, Lancia, Alfa Romeo ecc. fiorenti aziende prima di essere assorbite da altre, senza dimenticare la Ferrari), poi su quella chimica. Tutti due questi comparti per differenti motivi, che sarebbe troppo lungo analizzare qui, sono attualmente in crisi (l’industria chimica si può dire che non esista più) e così sono venuti meno migliaia di posti di lavoro, oltre che milioni di introiti per il nostro PIL nazionale.

Ora è il momento che ci chiediamo: su quali risorse può puntare l’Italia? La risposta è una sola: la cultura, intesa nel senso più ampio: non solo letterario, anche se forse non è un caso la recente riscoperta di Dante da parte di Dan Brown,ma anche storico ed artistico e di tutta una tradizione culturale..

E’ evidente come la nostra ricchezza culturale (l’Italia è la nazione che detiene il maggior numero di siti  censiti dall’UNESCO come patrimonio dell’Umanità: 49), unita anche alla meravigliosa bellezza del territorio, sia una eccezionale risorsa per il turismo (o meglio lo sarebbe se valorizzata, organizzata e difesa come si deve, mentre sembra che si faccia di tutto per svilirla).

Ma la Cultura non è solo quella dei libri o dei monumenti; anche la gastronomia fa parte del patrimonio culturale a tutti gli effetti ed anch’essa potrebbe essere una grande risorsa non solo per il turismo, ma anche per l’esportazione dei nostri vini e delle nostre specialità alimentari (anche qui abbiamo il maggior numero in Europa di prodotti DOP: 249 su 1.108), con un forte impulso all’agricoltura ed alle industrie di trasformazione.

Per valorizzare questo che potrebbe essere un vero Rinascimento della nostra economia, oltre che dell’immagine complessiva dell’Italia, non ci resta che affidarci ai nostri politici (e Dio ci aiuti!):

Tuttavia chi, come noi del CIM, opera nell’ambito gastronomico deve cercare di attivarsi per rendere l’offerta della Cucina Italiana quanto più autentica e codificata possibile, cioè condivisa. Se permarrà l’attuale incertezza sulle Ricette “autentiche” sarà pressoché impossibile difendersi dall’Italian Sounding, perché se nella carbonara si può utilizzare indifferentemente pancetta, guanciale o lardo, sarà impossibile rivendicare l’uso di ingredienti autentici, ma andrà benissimo qualsiasi bacon.

Dunque, premesso il concetto, già chiarito nel mio precedente articolo, che nessuno ha la verità in tasca e che l’ ”autentica ricetta” è quella eseguita dalla maggior parte dei cuochi (professionali o no, nessuno mi tocchi le nonne!) del territorio, bisognerà innanzi tutto identificare un numero adeguato, diciamo 100,di ricette fondamentali della cucina italiana; poi per ognuna bisognerà trovare la corretta esecuzione, definita “democraticamente” come sopra.

Per quanto riguarda il primo step, ho elaborato un elenco che lascio al Vostro giudizio; ciascuno è pregato di indicarmi quelle che ho tralasciato fra le ricette che sono secondo lui (o lei) veramente fondamentali, segnalandomi nel contempo quelle che toglierebbe dal mio elenco (fatica questa, vi assicuro, assolutamente improba).

Ecco dunque la mia lista di proposte:

Agnolotti,
Arancini al riso
Arrosticini
Asparagi di Bassano con salsa di uova sode
Gelato artigianale
“Bacalà” alla Vicentina
Bagna Cauda
Bianco mangiare
Bigoli co l’arna
Bistecca alla Fiorentina
Bomba di Riso
Branzini in cartoccio
Bucatini all’amatriciana
Calamari farciti
Canoli siciliani
Cantucci
Caponata
Carpaccio
Cavatelli, rughetta e patate
Coda di rospo con guazzetto di crostacei
Cotechino e purè
Cotoletta alla milanese
Cozze alla marinara
Croccante
Fagiano arrostito con uva e melograno
Farinata
Fegato alla veneziana
Filetto di manzo all’Aceto Balsamico
Focaccia ligure
Fonduta alla piemontese
Fritto Misto con salsa verde
Gnocchi di patate
Insalata di frutti di mare
Insalata di polpo e patate
Insalata di pomodori con basilico e acciughe
Lasagne verdi alla bolognese
Linguine al nero di seppia
Maccheroni con sarde alla siciliana
Melanzane alla parmigiana
Mesciua spezzina
Mozzarella in carrozza
Orata alla livornese
Orecchiette alle cime di rapa
Ossibuchi alla milanese
Panettone
Panforte di Siena
Panna cotta
Panzanella
Pappa al pomodoro
Pasta e ceci alla romana
Pasta e fagioli
Pastiera Napoletana
Peperoni ripieni con carne e riso
Piccioni farciti
Pizza Margherita
Pizzoccheri
Polipo in umido
Pollo alla cacciatora
Pollo alla Marengo
Porceddu sardo
Prosciutto e melone o fichi
Ribollita toscana
Risi e Bisi
Risotto ai funghi
Risotto alla Milanese
Risotto frutti di mare
Rosa di Parma
Salame al cioccolato
Saltimbocca alla romana
Sarde a beccafico
Sbrisolona
Scaloppine al Marsala
Semifreddo ai frutti di bosco
Seppioline con salsa al nero
Sopa Coada
Spaghetti alle vongole veraci
Spaghetti  cacio e pepe
Spaghetti aglio, olio e peperoncino
Spaghetti alla ”gricia”
Spaghetti alla carbonara
Spaghetti alla chitarra
Spaghetti alla Norma
Spaghetti alla puttanesca
Spaghetti allo scoglio
Spezzatino di vitello con patate
Strudel di mele
Tagliatelle alla bolognese
Taralli
TIramisù,
Torrone
Torta pasqualina
Tortellini
Trenette al pesto
Triglie all’acqua pazza
Trippa alla parmigiana,
Vincisgrassi alla marchigiana
Zabaglione al Marsala
Zampone e lenticchie
Zuppa di farro e lardo
Zuppa di pesce/ brodetto

Attendo il vostro contributo!

Gianluigi Pagano

V. Umberto Giordano, 11 – 40141 Bologna -Tel. 051 475055 / cell.  338 7217706

E-mail: paganoprom@hotmail.com   – Skype: paganogian

Annunci


Categorie:By Gianluigi Pagano

Tag:, , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: