Vini dolci, non tutti sanno che…,


vino

Vini dolci, non tutti sanno che…,

Le varie tipologie dei vini dolci, non tutti sono fatti allo stesso modo,inanzitutto un vino viene considerato dolce quando ha un residuo zuccherino superiore allo 0.2%,i metodi per creare un vino dolce sono 4

1) vini fortificati,metodo creato circa 300 anni fa’ dagli Inglesi per trasportare il vino in botte sulle navi consiste nell’aggiungere percentuali di brandy( porto) in vini rossi portoghesi, e liquore di canna da zucchero (

Madeira) nei bianchi,in Italia e’ famoso il Marsala che oltre tutto e la doc piu’ vecchia che abbiamo,risale al 1969, si usano generalmente uve di varieta’ Siciliane autoctone Grillo o Inzolia con alcohol superiore ai 12 gradi e fortificati con acquavite d’uva,altri vini fortificati di notevole importanza arrivano dall’australia

2) vini passiti, metodo usato specialmente per il mitico Recioto,ma anche per Piccolit,Shiacchetra’ e lo specialissimo Vin Santo, le uve vengono raccolte a mano generalmente in ottobre qualcuno pure a Novembre vendemmia tardiva, vengono messe su stuoie in ambienti areati molti li mettono nelle soffitte in modo che il vino perde l’acqua e si concentrano gli zuccheri e poi vengono pigiati dolcemente,il vin Santo ha un procedimento a parte viene messo in piccole botti piene appena sotto i 3/4 in modo che l’aria rimasta all’interno produce un’ossidazione che gli da’ un sapore e un profumo unico e caratteristico

3) ice wine, il metodo piu’ spettacolare le uve vengono lasciate a ghiacciare sui tralci cosi’ facendo la quantita’ di zuccheri si concentra al massimo,ma rimane anche un bel livello di acidita’ quindi di ottima beva e’ di bella acidita’io lo preferisco personalmente ad un Sauternes con il fegato grasso, gli esempi piu’ lampanti arrivano dall’Austria,la Germania ed il Canada

4) la muffa nobile, trattasi di un fungo grigiastro la Botritis Cinerea,che in determinate situazioni climatiche attacca gli acini maturi e permette una grande concentrazione zuccherina il piu’ famoso nasce in Francia il famoso sauternes Chateau D’iquem che puo nelle grandi annate raggiungere e superare i 100 anni di vita,altri ottimi esempi si producono in Umbria, nell’Alsazia ed in Ungheria il Famoso Tokay.

buona degustazione, cheers

Andrea Bozzolo

CIM Team member


Annunci


Categorie:by Andrea Bozzolo

2 replies

  1. Informazioni utili! Di sicuro, se si vuole acquistare un vino squisito per un prezzo equo, dobbiamo possedere conoscenze di base.

Trackbacks

  1. CIM NEWS dal 07 Aprile al 14 Aprile « Chef Italiani nel mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: