Il Cim negli Usa ….


Ambasciata

Il Cim negli Usa ….

Gli Stati Uniti d’America o , secondo la definizione ufficiale : “United States of America” sono una  repubblica federale con sistema rappresentativo dell’America  settentrionale  composta da 50 stati e un distretto federale (Washington, D.C.).

Secondo la teoria che si è prevalentemente diffusa nei secoli, le Americhe prenderebbero il nome dall’esploratore fiorentino  Amerigo Vespucci: sempre secondo tale ipotesi, fu un cartografo tedesco, Martin Waldseemüller  a suggerire l’idea di chiamare il nuovo mondo in tale modo, usando il genere femminile (America) del suo nome latinizzato (Americus Vespucius), per indicare il nuovo continente in una carta del mondo disegnata nel 1507, contenuta nella Cosmographiae Introductio.

Il nome completo “Stati Uniti d’America” è stato utilizzato per la prima volta ufficialmente nella Dichiarazione d’indipendenza, con la dicitura di “unanime Dichiarazione dei tredici Stati Uniti d’America”, adottata dai “Rappresentanti degli Stati Uniti d’America” il 4 luglio1776.

L’attuale nome (sensibilmente corretto) risale al 15 novembre 1777, quando il secondo Congresso Continentale adottò gli articoli della Confederazione, utilizzando The United States of America (Gli Stati Uniti d’America).

Oggi in compagnia dell’Ambasciatore Cim negli Stati Uniti  Walter el Nagar .

Giorgio Trovato :  Walter raccontaci dell’tuo approccio alla cucina

Walter el Nagar : sono nato e cresciuto a Milano , fondamentalmente sono un cuoco autodidatta nel senso che  la mia famiglia aveva un ristorante sul naviglio grande, “da vigliano”, mio padre era lo chef ai tempi della Milano da bere.

Io ho fatto il liceo classico ma i casi della vita, dopo molte peripezie, gallerie d’arte e tante e diverse esperienze, mi hanno portato nel campo di battaglia familiare.

Giorgio Trovato : diciamo una partenza comune a molti di noi ……… parlaci  invece più’ nel dettaglio di esperienze lavorative .

Walter el Nagar   : Ho iniziato la mia carriera a Milano al “pont de ferr”, i miei viaggi mi hanno portato al “cambio” a guilford in Inghilterra, “Ristorantino italiano” a trondheim in Norvegia, e varie altre esperienze in Europa. Nel 2008 ho deciso di  trasferimi  a beverly hills, al “via alloro”, dove ho lavorato con la famiglia Drago, del trio di fratelli Celestino, Giacomino e Tanino, grandi ristoratori a los angeles.

Mi sono trasferito in mexico per due anni dove sono stato chef a San Miguel de Allende.

Dopo di che sono tornato in Usa, a Dallas dove ho lavorato con la famiglia Farris  ad Arcodoro .

Mi sono spostato di nuovo a Los Angeles dove ho lavorato come chef nella mia prima cucina con stella michelin, “La Botte” a Santa Monica

Giorgio Trovato : insomma diciamo pure che non sei stato fermo !!Che sicuramente hai  avuto la possibilità  di miscelare esperienze culturali che hanno  fornito elementi per reinterpretare il tutto con sfumature nuove .

Walter el Nagar : Sicuramente ogni esperienza fa  in modo che il nostro bagaglio culturale possa essere arricchito , fornendoci per gli stessi ingredienti chiavi di lettura diverse .

Inoltre sono orgoglioso di essere il primo chef italiano in America ad aver avviato un popup restaurant: “Barbershop ristorante italiano”, la mia prima creatura.
Faccio cucina prettamente italiana, sfrontata, tradizionale, non curante delle esigenze americane o di chi che sia, scientifica nelle tecniche, locale nella scelta degli ingredienti di base, ultra italiana nella scelta degli ingredienti necessariamente nostrani.

Giorgio Trovato : insomma possiamo tranquillamente affermare  che si tratta di una interpretazione in linea con la filosofia CIM di tutela e valorizzazione delle nostre millenarie tradizioni   …  Parliamo invece dell’ambasciata Cim in Usa ..

Walter el Nagar : Siamo nell’ordine delle venti unita’ operative ma molti sono gli interessati al progetto ; a questo proposito sto cercando di preparare una mailing list in modo che vi possa essere una comunicazione sempre piu’ presente ed adeguata.

Esiste un calendario di  attività’ che al momento attuale è più’ in fase di planning  ed in questa fase mi sto concentrando essenzialmente sul  reclutamento di collaboratori attivi.

Giorgio Trovato : vogliamo dare un appuntamento agli Amici ed a i Colleghi in giro per il mondo ?

Walter el Nagar :  sicuramente il raduno Cim Usa , il primo che avverrà  certamente nel 2013 . Un momento di conoscenza, confronto e soprattutto promozione del nostro lavoro .

Giorgio Trovato : nell’attesa allora dei dettagli relativi  a questo primo raduno in terra americana, un grosso in bocca al lupo da tutto il CIM  and gooooood luck man!!

Giorgio Trovato                                                                   Walter el Nagar

Segretario Ambasciatori CIM                                       Ambasciatore CIM USA



Categorie:Gli Ambasciatori del CIM nel Mondo

Tag:, ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: