Donna Gina e la sua trippa…


 

TRIPPA_ALLA_FIORENTINA

Donna Gina e la sua trippa…

Donna Gina è una Signora di 75 anni ,una forza della natura a dispetto del suo fisico compatto, apparentemente cosi’ fragile ; una fragilita’ dalla quale è venuta fuori una famiglia di sei figlioli.
Donne toste capaci di tenere insieme famiglie nonostante le difficolta’ della vita .
Roba d’altri tempi, tempi in cui ” tutti dovevano dare una mano tra le viti e l’oliveta “, tempi in cui la domenica era veramente un giorno di festa , un momento di quiete nelle difficolta’ delle colline chiantigiane …
LA prima volta che mi invito’ a casa sua , grazie alla conoscenza derivante da studi svolti insieme al figliolo , mi disse ” oggi voglio regalarti questa mia ricetta della trippa chiantigiana alla vecchia maniera “.
Ingredienti per 4 persone
400 gr . di trippa mista
1/2 bottiglia di Chianti
1 cipolla di Certaldo
1 bicchiere di olio ” bono “
1 ciuffo di prezzemolo
1 gamba di sedano
1 mazzetto di timo fresco
3/4 foglie di alloro
5/6 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
1 bicchierino di grappa
50 gr di burro
2 cucchiai di farina
3 spicchi di aglio
2 carote
1/2 bicchiere di aceto
un po’ di grani di pepe
la polenta a fette
sale e pepe
” allora per prima cosa devi preparare una marinata con il vino rosso , mezza cipolla tagliata in due pezzi ,uno spicchio d’aglio schiacciato a modino, una carota , una gamba di sedano,un ciuffo di prezzemolo , le foglie del sedano , un pizzico di timo , una foglia di alloro sbriciolata , sale ,grani di pepe,un rametto di salvia e di rosmarino e sopratutto un bicchierino di grappa.
Fai una bella lavata alla trippa , ma fatta bene , con acqua ed aceto , poi taglia in pezzi grossi e rimettila in catino di coccio versa l marinata e
 lascia in infusione per 48 ore al fresco della cantina .
Una volta passato questo tempo inizia a sciogliere il burro con il battuto di cipolla; appena la cipolla ti diventa bionda aggiungi la trippa e falla anda’ a fuoco vivace.
Quando la trippa è bella rosolata , metti il sale , il pepe, spolveri la farina e mescola !!
Mi raccomando mescola con cura ….
Subito dopo aggiungi il resto del vino e mezzo litro di brodo caldo , tutto in un tegame  di coccio col coperchio e lascialo andare per circa un ora e mezza, finche’ la trippa sara’ tenera e s’infilera’ bene con le punte della forchetta.
Quando sara’ pronta togli la trippa dal tegame , passa al macinatutto la salsa, le verdure e poi rimetti tutto al tegame sempre con la trippa e riscalda perbene “
Io non sono un patito della trippa , pero’ del ricordo di quella prima volta , di quel vassoio in cui la polenta accoglieva la trippa fumante e di quella riserva di Chianti che si sposava meravigliosamente con quegli aromi   ne serbo dopo circa 20 anni un ricordo meraviglioso.
Grazie Donna Gina  !!
Giorgio Trovato
Annunci


Categorie:"Viaggio tra i sapori della Toscana" By Giorgio Trovato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: