I Grandi tarocchi ,Vitello Tonnato


Ritorniamo con la rubrica dedicata ai piatti storici italiani maltrattati al estero con una ricetta di
Accademia Barilla  http://www.academiabarilla.it

Vitello Tonnato

Questa ricetta piemontese, leggera e fresca, affianca la delicatezza del vitello alla vivacità della salsa in un mix di sapori tutto italiano.Vitello Tonnato

INGREDIENTI

per 6 persone

  • 600 g di girello di vitello
  • 30 g di pane raffermo
  • 50 g d’aceto
  • 250 g di tonno sgocciolato
  • 5 g di capperi
  • 100 g di olio extravergine di oliva
  • uno spicchio d’aglio
  • 1 dl di vino bianco
  • 2 acciughe
  • 3 uova sode
  • rosmarino q.b.
  • salvia q.b.
  • brodo di carne q.b.
  • sale q.b.

PREPARAZIONE

40 minuti per la preparazione + 40 minuti per la cottura

Salare il girello e rosolarlo con l’olio in una teglia.
Unire l’aglio e le erbe ed infornare a 180 – 200 °C, cuocerlo mantenendolo rosa.

Quando il girello sarà cotto toglierlo dalla teglia e deglassare il fondo di cottura con il vino bianco.
Far evaporare e unire i capperi e le acciughe dissalati, il tonno sott’olio ed il pane raffermo precedentemente ammollato nell’aceto e strizzato.

Cuocere il tutto per pochi minuti quindi frullare assieme i tuorli delle uova sode ed il brodo necessario ad ottenere una salsa della giusta densità.

Affettare il girello e servirlo con la salsa.

STORIE NEL PIATTO

I capperi, diffusi in quasi tutti i paesi del mediterraneo, sono conosciuti e apprezzati sin dall’antichità, tanto da essere citati addirittura nella Bibbia per la loro presunta funzione afrodisiaca.
Una delle qualità di capperi più apprezzata e rinomata al mondo è prodotta a Salina, una piccola isola vulcanica situata poco al largo della Sicilia nell’arcipelago delle Eolie. Meta turistica apprezzata per lo splendido paesaggio, Salina, il cui nome deriva dall’ingente quantità di sale che vi veniva prodotta nell’antichità, è famosa per la varietà delle piante presenti sull’isola.
La più famosa delle quali è per l’appunto quella del cappero che lì acquista caratteristiche peculiari, quali il sapore corposo, il sentore d’olivo e l’odore di magma, che lo rendono inconfondibile.

LO SAPEVATE CHE…

i capperi sono i boccioli della pianta del cappero e non i suoi frutti?

Annunci


Categorie:I grandi Tarocchi d'Italia

1 reply

Trackbacks

  1. CIM NEWS 18 Novembre al 24 Novembre 2012 Redazione Cook Cim « Chef Italiani nel mondo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: