Riflessioni di una neo-nonna in cucina……..


 

 

Riflessioni di una neo-nonna in cucina……..

 

Come forse alcuni di voi sanno sono appena diventata nonna!

Riccardo e’ un bambino bellissimo (come si dice “ogni scarrafone e’ bello a nonna sua” ☺) scherzi a parte, bello bello ma anche incredibilmente precoce! Quello che ho notato pero’ e’ che non solo il mio Riccardo ma bambini di amiche di mia nuora o bambini di amici e conoscenti che ho visto negli utimi anni, in generale hanno le stesse caratterische, belli, pieni di salute e decisamente precoci! Mi sono ritrovata a fare raffronti con le mie esperienze personali (3 figli) in relazione al cibo, ambiente e situazioni….

Il caso ha inoltre volute che poche sere fa ho seguito un servizio molto interessante sulla BBC sull’influenza della nutrizione del feto in gravidanza e lo sviluppo (o no) di patologie sia fisiche che mentali una volta diventato adulto.

Ho deciso di fare un po di ricerca sull’argomento……..

 

Come gia’ sapete le ricerche effettuate negli ultimi decenni dimostrano come l’alimentazione in gravidanza influisce sulla salute e sullo sviluppo del bambino. Non ci sono dubbi che siamo tutti piu’ belli, piu’ alti piu’ sani e viviamo molto piu’ a lungo dei nostri antenati grazie alla maggiore varieta’ della nostra dieta. Mangiare meglio non significa magiare di più, visto che in realta’ solo dal 6 mese in poi serve solo un apporto supplementare aggiuntivo di 200 calorie al giorno. Quasi tutte le donne incinte necessitano più proteine, vitamine e minerali (come per esempio ferro ed acido folico) e calorie. Idealisticamente, il peso dovrebbe salire da 12 a 13 chili. Nel primo trimestre, il peso della donna dovrebbe aumentare di 0,1-0,2 chili la settimana. Per il resto della gravidanza l’aumento di peso dovrebbe attestarsi attorno ai 0,3-0,4 chili la settimana.

 

E ora cito:

“Annie Murphy Paul (giornalista scientifica degli USA) ha passato i nove mesi della sua gravidanza a intervistare medici e ricercatori per capire cosa succede al piccolo che portiamo in grembo prima che venga alla luce. Così, oltre a partorire un bel bambino, al termine della dolce attesa ha dato alla luce anche un libro, intitolato Origini: Come i nove mesi prima della nascita disegnano il resto della nostra vita (Origins, How the Nine Months Before Birth Shape the Rest of Our Lives).

La giornalista scientifica nel suo libro (suddiviso in nove capitoli) sostiene che nei mesi dell’attesa il nostro comportamento e l’ambiente circostante, aldilà della genetica, possono influenzare in modo determinante la personalità, il temperamento e la salute del bambino che nascerà nonché dell’adulto che diverrà.

E’ risaputo che l’alimentazione della donna incinta influisce fortemente sullo sviluppo del feto e del bambino. Per esempio, una dieta povera di proteine sembra predisporlo ad obesità, diabete e malattie coronariche. Ma anche un accumulo di peso in eccesso da parte della futura mamma non è salutare: aumenta infatti il rischio di partorire bambini con più malformazioni. Mangiare pesce giova allo sviluppo del sistema nervoso del feto, ma attenzione a pesce spada e tonno, spesso troppo ricchi di mercurio, che in dosaggio eccessivo potrebbe compromettere le capacità espressive del nascituro.

Che dire poi del periodo dell’anno in cui avviene la gravidanza? Anche quello sembra essere una variabile importante per lo sviluppo fisico e addirittura cerebrale del feto. I bambini nati in estate sono più alti di un centimetro e il loro scheletro è più robusto. Del resto la bella stagione concorre, grazie alla luce del sole più prolungata e intensa, alla sintesi della vitamina D (fissatrice del calcio) , tanto importante per la crescita dei bambini, mentre la brutta porta con sé malattie e virus che possono arrivare, se contratti dalla gestante, a penalizzare (possibilmente) lo sviluppo del cervello (per fortuna molto raramente).

Il pericolo che fumo e alcol rappresentano per i piccoli nelle nostre pance e’ lungamente provato: peso allanascita sotto la norma, aborto, parto prematuro, malformazioni, predisposizione a malattie cardiovascolari possono essere l’eredità dei bambini nati da madri che ne hanno fatto abuso in gravidanza. E l’ambiente circostante? Non solo l’inquinamento dell’aria arriva e nuoce al feto, ma anche lo stress della mamma. Cortisolo e adrenalina, gli ormoni dello stress prodotti anche dalle donne che durante la gravidanza sono sottoposte a situazioni di tensione, sembrano determinare nei bambini la predisposizione, quando saranno adulti, a pressione alta, malattie del cuore e diabete.

Riporta inoltre la giornalista americana che i bambini nati da donne che erano incinte durante il disastro delle Torri Gemelle a New York nel 2001 o durante l’uragano Katrina nel 2005 pesavano meno del normale.”

Senza andare troppo in là, rimane di certo che i nove mesi nel pancione sono molto più importanti di quanto una volta si credesse per lo sviluppo sensoriale, affettivo e cognitivo del nostro bambino e dell’adulto che divvera’. Il mio interesse personale e’ ovviamente nell’alimentazione in quanto mi capita spesso di aver a che fare con clienti che sono incinte e trovo importante per ogni chef l’essere informati il piu’ possibile su qualsiasi condiziono che posso essere influenzate dagli alimenti che prepariamo.

Qualche consiglio oraa , tra i cibi da evitare c’è il latte non pastorizzato e formaggi a pasta morbida tipo brie e camembert, paté e carne o pesce crudo o quasi crudo. Questi alimenti sono possibili fonti di batteri che possono danneggiare il bambino non ancora nato. Infine va detto che bisogna sempre assicurare una buona igiene in cucina.

Per finire, una dieta sana, ben equilibrata ricca di verdure, cereali e grani, con pesce, carne e latticini in quantita’ moderate e possibilmente prodotti di cultura biologica, associata ad una buona attivita’ fisica e esposizione al sole per almeno pochi minuti tutti i giorni e sopratutto poco stress, e’ o dovrebbe essere piu’ che sufficente (senza aggiunte o integratori) a vivere una gravidanza serena e salutare sia per la mamma che per il pupetto/a.

 

Annunci


Categorie:by Susy Massetti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: