Chef Giovanni Fortugno


 

Mi chiamo Giovanni Fortugno sono nato il 29.05.1973 a Caserta (Ce), e  svolgo la professione di chef da ben 26 anni.

Prima di trasferirmi a Malta ho svolto la mia professione di arte culinaria, per ben otto (8) anni, facendo crescere la mia esperienza in vari stabilimenti  turistici e non  operando tra Camping, Ristoranti ed Alberghi con categorie di varia classificazione, come tra I quali l’Hotel S. Orsola, Ristorante la Collina, e vari Camping della Provincia di Reggio Calabria.

Facendo si’, che, I miei ruoli variavano tra assistente chef e capo chef di cucina, ma nello stesso tempo per farmi valere nei ruoli di primaria importanza e lasciando una impronta nei palati dei commensali con la nascita di piatti nuovi come la Lasagna alla Nuttuno, ed I Crostini di Polenta e Castagne alla Montanara, ma non solo grazie a questi piatti ho potuto farmi strada tra gli chef che mi stavano attorno.

Sono stato iscritto alla Federazione Italiana Cuochi per ben cinque anni e dopo altri tre alla Associazione Professionale Cuochi Italiani, ho terminato gli studi presso la scuola alberghiera di Villa San Giovanni (Rc), ottenendo il diploma di qualifica come addetto ai servizi di ristorazione con la qualifica di cuoco con il voto di 64/100mi

Il motivo di lasciare Palmi sono stati tanti in quanto non potevo e non posso tutt’ora pensare che la nostra bella costa viola, le sue belle spiaggie sono poche valutate a livello turistico quindi con la mancanza di questa risorsa dove possiamo vivere bene in quei pochi mesi l’anno viene spesso a mancare il lavoro, e per conseguenza e forza maggiore ho deciso di prendere la mia valigia per andare all’estero e ricominciare tutto  da capo.

Nel 1998 mi sono trasferito a Malta e li ho avuto l’opportunita’ di lavorare  presso Ristoranti ed Alberghi ,4 ed anche, a 5 stelle lusso e qualche Cafetteria.

Certo una volta arrivato a Malta non mi sono solo limitato a mettere in atto quello che gia’ sapevo in Italia ma ho avuto modo anche di ampliare la mia cultura culinaria con la nascita di altri piatti,ma ho avuto anche l’opportunita’ di conoscere con  altre cucine intrernazionali  come Brasiliana, Cinese, Messicana, Spagnola e Maltese, e ho sempre approfondito lo stile della cucina michelen-mediterranea.

Qui a Malta ho avuto modo per preparare dei piatti per l’attrice Sharon Stone, Angelo dei ricchi e poveri, Orietta Berti, Serena Grandi, Giucas Casella, Lele Mora.

Certo oggi a distanza di anni tutti i miei sacrifici, le mie difficolta e finalmente hanno iniziato ad apprezzare il mio stile di cucina e ovviamente a conoscere il buon gustare della cucina italiana arriva il primo riconoscimento da parte della camera di commercio italo-maltese dove ci premiano con il marchio di  Ospitalita Italiana Tentazione Pugliese  di sliema (Malta) marchio Di Ospitalita’ Italiana 2011 Ristoranti italiani nel Mondo, ove mi faccio distinguere per aver presentato un menu tipico e solo italiano e presentando circa 104 etichette di vini solo italiani e da tutte le regioni italiane.

Nel mese di marzo 2011 sono stato nominato dalla Federazione Nazionale Personal Chef  come Delegato Responsabile per Malta, dal Presidente Mirko Squadroni,

successivamente  l’AIGS  L”Accademia Italiana Gastronomia Storica Come

Console Malta e  Personal chef  operatore del settore catering è promotore e divulgatore dei piatti tradizionali della cucina italiana. Esperto di tecniche d’impasto della pasta e delle arti dell’intaglio su verdure e frutti, usa le sue conoscenze culinarie per         realizzare piatti contemporanei.

E nel mese successive  l’ ASSOCIACAO DOS CHEF’S Do LITORAL DO PARANA mi nomina come Ambasciatore internazionale  per Malta di cucina,  dal Presidente ALESSANDRO DIRIENZO 2011

Membro del Cim di Marco Medaglia

E sempre in questo anno il presidente Andrea Finocchiaro mi ha nominato Ambasciatore Internazionale per Ristoworld italia.

Ho conseguito l’esame per passare il primo livello di sommelier presso la Scuola Europea Sommelier .

Ovunque,  e dove, sono andato a lavorare ho sempre praticato la nostra amata cucina italiana invidiata in tutto il mondo e facendo grandi battaglie, ma non solo per scelta di menu ma anche per scelta degli ingredienti stessi in quanto e’ veramente impensabile creare un piatto italiano o meglio della tradizione italiana senza usare gli stessi.

Alla fine siamo noi stessi chefs, sparsi per tutto il mondo che manteniamo alto questo prestigio culinario del made in Italy, e siamo noi stessi a mantenerlo integro.

La nostra e’ una vocazione che rimane e deve rimanere indelebile dal primo giorno che si entra nel mondo dei fornelli fino alla fine.

Chef Giovanni Fortugno

Annunci


Categorie:By Giovanni Fortugno

4 replies

  1. comunque complimenti per la tua carriera puoi essere solo di esempio a chi si affaccia a questo lavoro ciao

  2. errata corrige alla risposta precedente ho semplicemente omesso di dire che mio figlio e’ un aiuto cuoco grazie

  3. mio figlio ha 24 anni e vorrebbe trasferirsi a malta per lavoro puoi dargli dei consigli?

  4. bravissimo giovanni , non avevo dubbi sulla tua serietà culinaria, mantieni alta la bandiera ITALIANA……..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: