Il galateo delle email ovvero NETETIQUETTE


Il galateo delle email ovvero NETETIQUETTE

Rivedendo la posta elettronica e le email nell’inbox mi è sembrato giusto rispolverare quest’argomento e rivederlo in luce piu’ professionale, perchè ogni compagnia ed azienda ha le sue policies a riguardo.

Ho pensato sia interessante NETETIQUETTE in newsgroups e mailing list, come CIM nel nostro caso…

Quali sono le regole non scritte per partecipare a newsgroup o mailing list?

In generale, i newsgroup e le mailing list sono luoghi dove esprimere le proprie opinioni e discutere con altri utenti. Proprio riguardo alle discussioni è necessario premettere che su Internet, come si vedrà meglio nel paragrafo successivo, scoppiano spesso furiosi litigi riguardo ad un qualsiasi argomento, spesso estremamente futile. È allora utile imparare tutta una serie di convenzioni linguistiche, come gli smiley, in modo da ridurre le possibilità di essere fraintesi.

Per gli utenti neofiti i newsgroup e le mailing list sono anche un luogo dove trovare risposta ad un dubbio o ad un problema. In realtà, questo è vero per certi gruppi (ad esempio i newsgroup che iniziano per alt o rec, così come molti dei gruppi italiani), dove facilmente si incontrano molte persone che sono non solo disponibili ma anche desiderose di aiutarvi; non è vero per altri. Pertanto la prima regola importante prima di aprire bocca in un gruppo di discussione o una mailing list è di capire esattamente l’argomento trattato e il livello di approfondimento e preparazione a cui viene discusso, ad esempio leggendo per un certo periodo gli articoli che vengono pubblicati. Esistono difatti gruppi estremamente specialistici (non dimenticate che la rete, fino a due o tre anni fa, era diffusa principalmente tra gli universitari… e lo è ancora). Cosa pensereste se voi foste un insigne professore di fisica nucleare che cerca di discutere con colleghi dello stesso livello su un particolare tipo di particelle rivelatesi in un recente esperimento al CERN, e vi trovaste la casella postale intasata di messaggi del tipo “Per favore, può spiegarmi che cos’è un atomo” ? Magari alla prima persona rispondereste con un lungo e dettagliato messaggio, alla seconda un po’ più sbrigativamente, alla terza in due righe, e dalla quarta persona in poi comincereste a mandare tutti a quel paese. Per questo motivo, è importante fare gli interventi giusti nel posto giusto.

In conclusione, ecco un riassunto di alcune utili regole da rispettare per discutere con gli altri utenti della rete; sono tutte molto importanti, per cui vi invito a leggerle ed applicarle con attenzione, ricordando sempre anche la regola d’oro della netiquette.

  1. Per non disturbare inutilmente gli altri utenti:

  1. Non inoltrare messaggi che non siano strettamente concernenti l’argomento della mailing list o del newsgroup;

  2. Non inoltrare ciascun proprio intervento più di una volta;

  3. Non spedire lo stesso messaggio ad un grande numero di gruppi di discussione diversi (nei gruppi italiani, se il messaggio è spedito a più di 10 gruppi sarà cancellato automaticamente);

  4. Se è necessario spedire lo stesso messaggio a più gruppi di discussione, è opportuno farlo sotto forma di crosspost;

  5. Se si spedisce un messaggio a molti gruppi, è opportuno concentrare le risposte in un gruppo solo, specificandolo nel corpo del messaggio e modificando opportunamente il campo Followup-To: dell’intestazione;

  6. Specificare bene nel campo Subject del messaggio di quale argomento particolare si vuole parlare;

  7. Non spedire messaggi inutilmente lunghi; se l’intervento è particolarmente lungo, segnalarlo nel Subject, ad esempio aggiungendo alla fine della riga la dicitura (long) (o (lungo) se la discussione è in italiano);

  8. Non allegare o spedire file binari, specialmente se lunghi e divisi in molte parti, su gruppi o mailing list che non siano esplicitamente dedicati a ciò (ad esempio i gruppi alt.binaries.*, o, in Italia, i gruppi it.binari.*) esistono a questo scopo); eventualmente, utilizzate i gruppi di prova come it.test o simili, dove non disturberete quasi nessuno;

  9. Analogamente, evitate di spedire a newsgroup o mailing list messaggi contenenti formattazione HTML, per gli stessi motivi già citati a proposito dei normali messaggi di posta elettronica; è possibile che in futuro vengano creati newsgroup appositi per permettere l’uso dell’HTML, ma al momento non ne esistono;

  10. Se il proprio messaggio richiama o risponde ad argomenti trattati in un precedente messaggio, il campo Subject deve contenere Re: (abbreviazione per “risposta”) seguito dal Subject di tale messaggio (a meno che tale messaggio non fosse già una risposta, nel qual caso si continua a mantenere il suo titolo, Re: compreso). Evitate di usare altre indicazioni (ad esempio R:);

  11. Se, a forza di scambiare risposte, il titolo di un thread non corrisponde più agli argomenti che si stanno dibattendo (evento piuttosto frequente e noto come deriva degli argomenti), è opportuno modificare il suo Subject;

  12. Se si è costretti a cambiare titolo ad un thread, indicare nel campo Subject la dicitura: nuovotitolo (era "vecchiotitolo") ;

  13. Se si inseriscono citazioni da articoli o messaggi precedenti, ridurle al minimo necessario e riportarle in modo che il senso non ne venga travisato;

  14. Non ripetere troppe volte cose già dette in precedenza (da sè o da altri) o contenute nelle FAQ;

  15. Nei gruppi molto trafficati, utilizzare le tag (sigle tra parentesi quadre poste all’inizio del Subject) per segnalare particolari messaggi: ad esempio [REQ] per indicare le richieste, [WWW] per segnalare siti WWW, [OT] nel caso di messaggi off-topic (meglio non farli, ma se proprio dovete…). In molti gruppi esistono sistemi di tag consolidati, che è bene imparare: guardate come fanno gli altri;

  16. Se si vuole intervenire con una risposta che interessa soltanto pochi partecipanti alla discussione, è meglio spedirla direttamente a loro tramite E-mail piuttosto che mandarla a tutta la mailing list o pubblicarla nel newsgroup;

  17. Nel caso delle mailing list, fare sempre attenzione all’indirizzo che compare nel campo To: quando si risponde; a seconda della configurazione della lista, in alcuni casi le risposte vengono dirette di default verso l’intera lista, in altri vengono dirette privatamente al singolo mittente; controllate che ciò corrisponda ai vostri desideri;

  18. Nel caso delle mailing list, è spesso opportuno accorpare più risposte (specialmente se brevi) in un unico messaggio, evitando di spedire molti messaggi brevi che affollerebbero la posta degli altri lettori;

  19. Quando si risponde ad un intervento altrui in un newsgroup, oltre a pubblicare la risposta può essere opportuno spedirla anche direttamente alla persona a cui si sta rispondendo (alcuni programmi dispongono per fare questo dell’opzione Post & Mail Reply, o in alternativa di una riga To: nell’intestazione dell’articolo);

  20. Se si sta svelando qualcosa che qualcun altro potrebbe non voler sapere da voi (ad esempio, il finale di un film, o la risposta ad una sfida lanciata sul gruppo) segnalare ciò abbondantemente con il termine spoiler (che indica appunto questo tipo di affermazioni) e possibilmente codificare in ROT13 le frasi incriminate;

  21. Non fare domande troppo stupide (per le quali esistono le FAQ);

  22. Se si chiede aiuto in un gruppo o una lista che non si seguono abitualmente, è comunque opportuno seguirle per qualche giorno prima di intervenire, ed è gentile leggere le risposte sul gruppo anzichè dire “Rispondetemi per e-mail perchè non seguo questo gruppo”, come se il gruppo fosse al vostro esclusivo servizio;

  23. Non arrabbiarsi con gli altri frequentatori del gruppo o della lista se non soddisfano le vostre richieste, anche perchè non si vede perchè dovrebbero essere obbligati a farlo;

  24. Nei gruppi “specializzati”, non intervenire se non si ha un minimo di competenza per farlo (se mai, prima farsi un po’ di competenza leggendo le FAQ e gli articoli pubblicati in precedenza);

  25. Se si vuole provare il proprio accesso ai newsgroup, utilizzare soltanto i gruppi appositamente destinati allo scopo, ossia quelli con test nel nome (in Italia, it.test). Può essere opportuno inserire nel Subject la parola ignore: in caso contrario, potreste ricevere per E-mail messaggi di conferma dell’arrivo della vostra prova su vari server nel mondo;

  • Per evitare litigi:

    1. Evitare affermazioni del tipo “per me XXX è il miglior YYY al mondo…”, che non sono costruttive e non portano da nessuna parte;

    2. Nel caso si debbano esprimere giudizi, motivarli il più possibile (al limite semplicemente dicendo che quello che si esprime è un parere personale e non pretende di essere la verità assoluta);

    3. Se si vuole confutare l’opinione di qualcun altro, farlo con chiarezza, buone argomentazioni e nel modo meno personale possibile;

    4. Rispettare le convenzioni linguistiche e tipografiche della rete, e in particolare utilizzare abbondantemente gli smiley;

    5. Per le mailing list, rispettare le indicazioni date dai gestori nel messaggio di benvenuto ricevuto all’iscrizione e negli altri interventi;

    6. Per i newsgroup moderati, rispettare le richieste e le decisioni del moderatore.

  • Altre norme di buona educazione:

    1. Non inoltrare messaggi pubblicitari in gruppi o mailing list; se si vuole rendere nota l’esistenza di qualche particolare prodotto commerciale che si ritiene utile per le persone interessate all’argomento, lo si faccia in modo oggettivo ed imparziale e in un numero ristretto di gruppi o liste, e lo si segnali ad esempio facendo iniziare il Subject con la dicitura ANNOUNCE: (o ANNUNCIO:);

    2. Analogamente, non spedire la pubblicità del proprio sito o delle proprie attività a mailing list o newsgroup, tranne nel caso in cui gli argomenti in essi trattati siano correlati al sito o all’attività promossa; in caso contrario, sarete accusati di spamming;

    3. Non rendere pubblici indirizzi E-mail o numeri di telefono di altre persone senza prima aver chiesto loro il permesso;

    4. Non inserire all’interno di un articolo di newsgroup o di mailing list citazioni da E-mail ricevuti privatamente, a meno di non avere il permesso esplicito dell’autore dell’E-mail.

     

    Annunci


    Categorie:by Andrea Conte

    Tag:, , ,

    1 reply

    1. Complimenti per l’articolo Whaoo! ed io che includo il mio biglietto da visita con link della mia attivita? ad ogni modo ritengo che questo articolo sia molto utile e sopratutto al CIM dove se ne vedono di tutti i colori,
      Personalmente una cosa che non sopporto sono gli errori grammaticali. E pensare che oggi ci sono ,on line, tutti gli strumenti necessari, sia di traduzione (google translate), che di correzzione; wikipedia quantunque mio figlio dica che nelle scuole americane non lo prendono d’esempio io invece ho notato che ha sempre la risposta più adeguata alle ricerche.
      Io sono di adozione ligure precisamente genovese e non avevo mai provato il “brandacujun”, così quando sul blog qualcuno ha messo la ricetta, sono andato a confrontarla su wikipedia ed ho notato che è molto piu specifica otre a spiegare l’etimologia della parola, nelle istruzioni suggerisce di “brandare” ciè scuotere con il coperchio inserito (non usare la frusta per farne una poltiglia). Scusate se mi sono dilungato era solo per dire che basta poco per verificare se abbiamo fatto qualche errore. A presto
      Antonello

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: