Caviale Vegetariano


E Rieccomi qui……

 

Allora, continuando nella mia avventura orticulturale ho fatto un’altra scoperta…… I nitrati……allora non so voi , ma io credevo  che I nitrati (quando si parla di cibo) fossero presenti quasi esclusivamente negli scatolami e negli insaccati, invece facendo un po di ricerca sui concimi e I fertilizzanti vengo a sapere che ci sono diversi ortaggi che hanno un contenuto piuttosto alto di nitrati.

 

I nitrati di per sé non sono pericolosi per la salute; una volta ingeriti, però, si trasformano in nitriti e nitrosamine, tossici, ma solo ad altissime dosi, ma che molta letteratura medica considera la causa di diverse problematiche dell’apparato digestivo (devo dire per chiarezza che nonostante quello che si puo’leggere in giro non esistono studi scientifici che hanno messo in relazione diretta l’assunzione di nitrati con l’insorgenza di tumori) .

La causa maggiore di questo “problema”e’ la coltivazione in serra, specialmente d’inverno,   Le piante necessitano di luce solare per utilizzare l’azoto contenuto nei nitrati. Ne consegue che i vegetali coltivati in serra o esposti limitatamente alla luce contengono più nitrati di quelli di stagione coltivati nei campi. Comunque con una genstione attenta e razionale della rotazione delle culture, e l’alternare le colture di vegetali con le culture cosi’chiamate di copertura o trappola (Graminacee: Leguminose e Brassicacee) aiuta a limitare in maniera efficace l’eccesso dei nitrati nelle verdure…Molti se non tutti noi purtroppo usiamo verdure che sono cultivate in serra, per poter essere disponibili tutto l’anno, e giusto per darvi un’ídea ecco qui sotto una lista di verdure ad alto contenuto di nitrati: lattuga, cavolo rapa, lattuga cappuccina, crescione, bietola da costa, ravanello, rafano, rabarbaro, rapa rossa, spinacio

a medio contenuto di nitrati: cima di rapa, indivia, finocchio, cavolo riccio, sedano, cavolo bianco, cavolo verza, zucchino

 

e a basso contenuto di nitrati: melanzana, fagiolino, cavolfiore, broccolo, cicoria, pisello, cetriolo, patata, germogli, carota, peperone, funghi, porro, cavoletto di Bruxelles, cavolo rosso, radice amara, asparago, pomodoro, cipolla.

 

Anche la distribuzione dei nitrati nell’ortaggio è variabile, con concentrazioni più elevate nei gambi, nelle costole, nelle foglie esterne e nella scorza.  E’ tuttavia interessante notare come questi ortaggi siano particolarmente ricchi di vitamina C e poveri di ammine, un mix vincente che impedisce la trasformazione dei nitrati in nitriti e di questi ultimi in nitrosamine.

 

Dal momento che gli effetti positivi dovuti al consumo di frutta e verdura sono superiori ai potenziali rischi per la salute legati alla presenza dei nitrati negli ortaggi, non occorre eliminare queste verdure dalla nostra dieta, ma basta seguire alcuni consigli per ridurre l’assunzione di queste sostanze.
• Variare il tipo di verdura, consumando ortaggi a foglia verde non più di due volte alla settimana. Preferire lattuga e spinaci soprattutto d’estate, quando il livello di nitrati presente in queste piante scende. In inverno è meglio optare per gli spinaci surgelati, che ne contengono meno.
• Lavare, sbucciare e cuocere le verdure: queste sostanze si dissolvono nell’acqua. Evitare, di conseguenza, di utilizzare l’acqua di cottura.
• Acquistare poca verdura alla volta e conservarla per pochi giorni al freddo. Non riscaldare la verdura precedentemente cotta e non conservarla in sacchetti di plastica chiusi: la mancanza d’aria favorisce la trasformazione dei nitrati in nitriti.
• Aumentare il consumo di vitamina C, ad esempio utilizzando il limone come condimento, per prevenire la formazione di nitrosamine.

 

Insomma alla fin fine il consumare quello che e’di stagione diventa ancora piu’importante!! Il mio orticello sara’interamente sotto serra ma certamente non manchera’di luce solare, ma dovro’limitare l’uso dei fertilizzanti animali. Al momento stiamo preparando un’area per fare la composta dove utilizzeremo il fogliame tagliato ed altri rifiuti organici per appunto utilizzarli come concime

 

Insomma da cuoca mi ritrovo ora a diventare “Contadina” e non vedo l’ora!! Sto imparando moltissime cose sui prodotti  che fino ad oggio ho utilizzato nelle mie cucine e senza mai farmi trope domande…….e per finire,…. il mio problema ora e’ trovare I semi di trifoglio!!!

 

Mi sa che mi tocchera’ fare un viaggetto in Italia per prenderli, insomma uffa, e’un lavoraccio ma qualcuno lo deve pur fare J

 

Vi saluto e vi lascio con una ricetta deliziosa e tutta a base di verdure, ottima sia come accomagnamento ad un piatto di carne che da solo essendo ricca di proteine vegetali, un po piccante ma potete diminuire o non usare del tutto il peperoncino …

che altro? J

Buona Cucina A Tutti!!

 

Caviale Vegetariano:

Ingredienti:

1/2 cipolla rossa, tagliata a piccolo dadini

1 peperone verde, tagliato a piccolo dadini

3 cipolline verdi, affettate finemente

2 peperoncini freschi, verdi o rossi, tagliati a piccolo dadini

3 spicchi d’aglio tritati

200 gr pomodorini di pachino tagliati in 4

600 gr. di fagioli neri, cotti

Coriandolo fresco, tritato grossolanamente

½  cucchiaino di coriandolo in polvere

½  cucchiaino di cumino in polvere

3 limette (succo)

1 limone (succo)

Olio E.V. d’oliva

Sale e pepe

Preparazione: mescolare tutti gli ingredient in una ciotola di terracotta o vetro, aggiustare con I succhi dei limoni, olio e sale e pepe e marinare per almeno 3 ore, Servire freddo

 

Annunci


Categorie:by Susy Massetti

2 replies

  1. Ciao Susy,
    Sei sempre fantastica e leggerti è un piacere.
    Io sto facendo il percorso contrario… da contadina divento cuoca…eheh
    L’esubero dell’orto e del frutteto mi ha fatto cominciare affare cene su cene, prima per gli amici, poi per gli ospiti del B&B …
    Presto mi sono accorta che le mie basi casalinghe, anche se buone di partenza,erano irrisorie e molto lacunose…:-)
    Quindi grazie di tutte le dritte che mi dai (date tutti).

    Abbracci sparsi,
    Elisa

    • grazie carissima!! andando o tornando non fa differenza per me, l’importante e continare a muoversi!! sono sicura che la tua esperienza come “contadina” sara’ di grande vantaggio nella tua crescita come cuoca!! un’abbraccio e auguroni e se posso aiutare non farti scrupolo a chiedere!!
      susy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: